Aiutare il Museo del Toro si può e non costa nulla

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata è nato e vive grazie solo ai volontari che con la loro quotidiana opera hanno permesso di raccogliere cimeli legati agli eventi e alle imprese accaduti nei 114 anni del club granata e portano avanti la storia del Torino divulgandola e tramandandola ai posteri. I volontari non ricevono alcun compenso e, anzi, di prodigano incessantemente per raccogliere i fondi che permettono al Museo del Toro di esistere. Qualsiasi museo per esistere ha bisogno di soldi, anche il Museo del Toro e aiutare il @MuseoDelToro a costo zero oggi si può attraverso la dichiarazione dei redditi donando il 2 per mille.

Che cos’è il 2 per mille? Sono le quote dell’imposta dovuta da ciascun contribuente da destinare a determinati soggetti, enti, associazioni che operano in diversi ambiti della società. Queste quote sono destinate dal contribuente attraverso la dichiarazione dei redditi, Farlo non comporta nessuna maggiorazione d’imposta perché la quota è prelevata dall’imposta medesima, che è comunque già pagata. E anche coloro che non sono obbligati alla consegna della dichiarazione dei redditi possono presentare la scheda unica di assegnazione con cui destinare il 2 per mille.

Che cosa si deve fare per devolvere il 2 per mille al Museo del Toro? E’ semplicissimo: basta la tua #firma sulla #dichiarazionedeiredditi apposta nel relativo riquadro per donare il tuo #2per1000 all’#AMSG, indicando nell’apposita casella il Codice Fiscale associato 97564750012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *